CHE COSA E’ LO SHIATSU

“Chi lavora con le mani è un operaio, chi lavora con le mani e la testa è un artigiano, chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista.”
Quindi lo Shiatsu è un arte!… (UN ARTE AL SERVIZIO DEL BENESSERE)

.

LO SHIATSU è una antica forma di “massaggio” che deriva dalla medicina tradizionale cinese. Va a stimolare attraverso la pressione dei pollici determinati punti sulla superficie del corpo, posti lungo i meridiani energetici. Questo nell’intento di rimuovere quei blocchi energetici vissuti come tensioni muscolo scheletriche e malesseri psicofisici tipici della vita frenetica che conduciamo.

Solo dopo aver pragmaticamente verificato l’efficacia dello Shiatsu esso smette di essere una pratica teorica per diventare reale. Finché questo non avviene siamo nel campo dell’utopia!

Lo Shiatsu è approdato in Italia negli anni ’70 ed è stato immediatamente fagocitato dalla spinta “alternativa” di quegli anni. In seguito ci siamo accorti che non aveva senso voler “diagnosticare” né all’occidentale, né all’orientale, ma si poteva solo entrare nei fenomeni a “mente vuota”; che non aveva senso voler praticare sulla persona, ma tutto cambiava praticando con la persona. Lo Shiatsu non può, non deve essere ridotto a una medicina, a una terapia. E’ molto di più! E’ la vita che si esprime semplicemente, essenzialmente, attraverso un incontro che genera vitalità e benessere che nessuna “terapia” potrà mai generare. L’obbiettivo è quello di utilizzare la nostra energia per entrare in sintonia con l’energia della persona che stiamo trattando, stimolarla con le pressioni e lasciare che la sua vitalità si esprima nel “suo” migliore dei modi. E di solito succede che i risultati, anche sul piano “sintomatico-patologico” siano superiori. Proprio perchè non c’è l’idea di curare. Entrare in sintonia con l’altro attraverso il contatto e stimolare il suo risveglio vitale è il fenomeno centrale, qualificante della pratica Shiatsu. Un uso “sintomatico” e “patologico” dello Shiatsu è un uso “povero”, impoverisce la disciplina e la riduce a una delle tante tecniche a disposizione dell’operatore sanitario, condannata spesso all’impotenza di fronte alla complessità dell’organismo vivente. E’ semplicemente questa la magia del modello orientale che è allo stesso tempo preventivo e curativo.

PREVENIRE E’ MEGLIO DI CURARE

Non è necessario essere “ammalati per fare ricorso allo Shiatsu, è esattamente il contrario, si fa Shiatsu per non dover ricorrere alle cure mediche. (Nell’antica Cina quando i pazienti si ammalavano il medico veniva sopresso. “Evidentemente non esistevano ancora potenti multinazionali farmaceutiche”). Prevenire vuole dire intervenire prima che il problema si manifesti. Vuol dire riconoscere i messaggi che il corpo ci invia prima che diventino malattie vere e proprie, prima che si “materializzino”. Ricevere regolarmente trattamenti Shiatsu è sicuramente un modo naturale e piacevole per prevenire la malattia e mantenere la salute.

In caso di disturbi conclamati, lo Shiatsu è un efficace rimedio per tutte le patologie dolorose, si ottengono ottimi risultati nelle fibromialgie, cervicalgie, lombalgie ecc… Uno shiatsuka esperto può trattare con successo cefalee ed emicranie di qualsiasi tipo, anche invalidanti. Inoltre lo Shiatsu esprime tutte le sue potenzialità in caso di stress psicofisico,  stati ansiosi e insonnia. Dopo una seduta di Shiatsu infatti si avverte una sensazione di leggerezza, tranquillità e benessere generale che perdura nel tempo.

PROVARE PER CREDERE!